National Intelligence Service

DEFINIZIONE E SCOPI

 

L’intelligence è un’agenzia governativa ed è responsabile della raccolta, dell’analisi e dello sfruttamento delle informazioni a sostegno degli obiettivi delle forze dell’ordine, della sicurezza nazionale, dell’esercito e della politica estera, siano essi pubblici o privati, le informazioni rilevanti per la tutela della sicurezza delle Istituzioni, dei cittadini e delle imprese.
L’intelligence svolge, pertanto, un ruolo fondamentale e indispensabile per il quale si serve di professionalità provenienti da ambienti diversi che agiscono secondo peculiari procedure volte a salvaguardare la riservatezza degli operatori nelle loro attività.
Nel Sovrano Stato Antartico di San Giorgio, tale compito, è stato affidato al National Intelligence Service (N.I.S.), il cui Direttore Generale è nominato direttamente dal Primo Segretario di Stato, l’agenzia operativa si occupa della sicurezza interna ed esterna della Nazionale. Tali Organismi informativi per la sicurezza sono chiamati a garantire l’indipendenza dello Stato, la salvaguardia delle istituzioni democratiche, la protezione degli interessi politici, economici, industriali, militari e scientifici e la sicurezza informatica nonché cibernetica.
I mezzi di raccolta delle informazioni sono sia palesi che segreti e possono includere spionaggio,  crittoanalisi, cooperazione con altre istituzioni e valutazione di fonti pubbliche. L’assemblaggio e la propagazione di queste informazioni è noto come analisi dell’intelligence o valutazione dell’intelligence, ed è finalizzato agli obiettivi generali individuati dalle Autorità di governo, dividendosi in tre fasi:
acquisizione della notizia, attraverso una capillare ricerca, la raccolta e la valutazione dei dati ottenibili da un’ampia gamma di fonti, da una singola persona all’uso di sofisticati apparati informatici.
conduzione dell’informazione, in cui attraverso un’attenta analisi converte un’informazione per molti banale in una informazione  dal contributo conoscitivo più articolato e complesso. Questo stadio rappresenta il più importante passaggio  dell’intelligence.
comunicazione all’Autorità di governo si va dalla semplice informazioni, ad analisi più complesse, valide a poter prendere decisioni o per attivare protocolli di sicurezza da avviare. Con il concetto di sicurezza nazionale si precisa che l’estensione è rivolta anche ad amministrazioni ed enti pubblici.
In considerazione alle sfide in costante complessità ed in rapida evoluzione del contesto, interno ed esterno, possiamo oggi suddividere in diverse tipologie raccogliere ed elaborazione informazioni. Tra queste,  in base alla tipologia di fonte informativa, si possono trovare:

Comint (Communications intelligence)
Elint (Electronic intelligence)
Osint (Open Source intelligence)
Imint (Imagery intelligence)
Humint (Human intelligence)
Sigint (Signal intelligence )
Techint (Technical intelligence)
Masint (Measurement and Signature intelligence)

L’agenzia di intelligence (N.I.S.) deve fornire i seguenti servizi al Sovrano Stato Antartico di San Giorgio:

Segnalare tempestivamente crisi imminenti;
Servire la gestione delle crisi nazionali e internazionali, aiutando a discernere le intenzioni degli avversari attuali o potenziali;
Informare la pianificazione della difesa nazionale e le operazioni di intelligence militare;
Proteggere i segreti delle informazioni sensibili, sia delle proprie fonti e attività, sia quelle di altre agenzie statali;
La difesa contro gli sforzi di altre agenzie di intelligence nazionali (controspionaggio).

 

NIS DEFINITIVO 1